BENTORNATA FIBRA DI CARBONIO!

Mad in Italy reintroduce la fibra di carbonio nella prima uscita 2020 per l’uomo elegante e tech. 

 

Alano di Piave (BL), 5 febbraio 2020. Mad in Italy segue le ultime tendenze in termini tech e sport presentando a distanza di qualche anno sei modelli dalle aste in fibra di carbonio con frontali in titanio e acetato. Queste montature fanno parte della prima release del 2020 del pazzo marchio italiano. La fibra di carbonio è stata inserita nelle aste in tre varianti colore: il tradizionale nero, un fresco argento e un blu brillante. Le aste sono in gomma di quattro colori diversi con all’interno un’anima in metallo che permette la regolazione. Non è tutto, tre modelli hanno il frontale in titanio anallergico e leggero con una costruzione fatta mediante profilo con naso e musi saldati. Le altre tre montature hanno il frontale in acetato utilizzando cenni di colore Mad.  

Mad in Italy ha seguito attentamente i segnali dettati dai trend. La fibra di carbonio si è vista come dettaglio nelle sneakers più famose e c’è stata una chiara richiesta di questa tipologia di prodotto. «Abbiamo lavorato assieme per creare le forme ideali per il nostro mercato – ha sottolineato Ilario Sfoggia, direttore di Villa Eyewear, distributore Mad in Italy in USA – e ne è uscito un progetto che ha superato le aspettative, valido non solo per l’America ma anche per tutti i maggiori paesi dove Mad in Italy viene venduto.»  

Se diciamo Mad in Italy la prima cosa che viene in mente è colore e montature specchiate. Ma forse non tutti sanno che il marchio italiano agli albori era considerato soprattutto per tecnologia e tradizione pensata per l’uomo classico ed elegante. Così non sorprende vedere che una delle prime collezioni presentate nel 2020 ritorni alle origini puntando proprio a quel tipo di target.  

Come di consueto Mad in Italy celebra l’italianità dando il nome di alcuni dei più famosi scienziati italiani alle proprie montature. Troverete quindi Da Vinci, per onorare l’anniversario dei 500 anni dalla sua morte lo scorso 2019, Galilei, Montalcini, Levi, Marconi e Fermi. La collezione è già distribuita e sarà presente a Mido 2020 e Vision Expo East a New York. 

Mad in Italy nasce una decina di anni fa in quella che si potrebbe definire la Silicon Valley italiana per il settore dell’occhialeria: la provincia di Belluno. I suoi valori sono pazzia, bellezza e gioia connessi ad un prodotto che vuole essere creativo e leggero ma di buon gusto. Il suo obiettivo è celebrare l’Italianità diffondendo un messaggio di gioia.